Promozione del benessere psicologico

chiedi una consulenza psicologica gratuita a roma

Il primo colloquio di consulenza psicologica con gli psicologi e psicoterapeuti di Qui Psicologia è gratuito. Chi non abita a Roma può fissare un appuntamento per una consulenza via telefono o via Skype.
Chiamaci oggi e Prenota il tuo colloquio gratuito!
Sarà l’occasione per fare esperienza di cosa voglia dire prendersi cura di se stessi.

Iscriviti alla newsletter di Qui psicologia

Per rimanere aggiornato sugli articoli di Qui psicologia, inserisci la tua mail nel box qui sotto e iscriviti alla newsletter:

Scritto da | dicembre 16th, 2013

Il nostro lato Ombra

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Solitamente le persone collegano il loro lato Ombra a tutti quegli aspetti negativi, a quelle immagini di sé da ripudiare, condannare e quindi nascondere. L’ombra è quindi quella parte di cui ci si vergogna, che non si ritiene degna di essere mostrata, tantomeno agita. Il giudizio personale fa poi la sua parte, per cui l’individuo collega a questi aspetti Ombra il fatto di sentirsi cattivo, egoista, indegno e molto altro ancora.

Tutto ciò non è propriamente vero, vediamo perchè.

ombraCos’è l’Ombra?

Per Ombra si intende un contenuto psichico che non è in relazione con la coscienza, o comunque di cui si è scarsamente consapevoli.

Naturalmente c’è da dire che il contenuto dell’Ombra non è necessariamente negativo, anche se è per lo più causa di disagio alla persona e conseguentemente all’ambiente che la circonda. Per esempio negli individuo insicuri e con bassa autostima, l’Ombra può avere aspetti soprattutto positivi. Vedremo più avanti perché.

L’Ombra è ciò che una persona crede di essere e non vorrebbe essere, somma di tutte le qualità sgradevoli che si vuole rigettare, il lato oscuro in noi ovvero quello che si considera inaccettabile.

Si possono considerare intollerabili sia aspetti di sé negativi, che tratti che non sono di per sé negativi, come per esempio la fragilità e la sensibilità, ma a cui sono stati attribuiti significati negativi nel corso della propria storia relazionale. Per comprendere ancora meglio, si possono ritenere sgradevoli e relegare nell’Ombra, anche aspetti di sé come la tenerezza e la dolcezza, nella misura in cui questi aspetti sono stati rinforzati negativamente, disapprovati da una cultura o da un ambiente.

Infine l’Ombra è anche ciò che non siamo  e che vorremmo o meglio potremmo essere ovvero l’insieme delle funzioni e atteggiamenti ancora grezzi, caotici e quindi poco sviluppati, e che, presenti nella condizione di Ombra,  ossia inconsci, rendono la nostra personalità incompleta e non armonizzata in tutte le sue componenti.

L’Ombra viene proiettata all’esterno

L’Ombra, come tutto ciò che è inconscio, viene proiettata. Ma questo cosa vuol dire? Significa vedere negli altri gli aspetti e le qualità di cui noi non siamo consapevoli. Quindi ci sentiamo particolarmente attratti dalle persone su cui proiettiamo, per cui non facciamo altro che pensarli, osservarli e parlare di loro, come se fossero il centro della nostra attenzione. Magari di quella persona pensiamo “Che tipo antipatico! Non lo sopporto!” e allora non stiamo riconoscendo i nostri aspetti più aggressivi. Oppure pensiamo “Che tipo in gamba! E’ così creativo lui!” e allora non riconosciamo le nostre potenzialità.

Naturalmente il fatto che stiamo proiettando non comporta, poi, che si vedano nell’altro aspetti e qualità che l’altro non ha. Anzi, si proietta sempre su un oggetto adeguato. Possiede si quelle qualità,  ma se ne è attirati in modo quantomeno eccessivo.

L’Ombra all’interno di una psicoterapia

All’interno di un psicoterapia, l’Ombra e sulle sue conseguenti proiezioni possono essere una guida e quindi un aiuto verso l’ampliamento della consapevolezza della persona in terapia e il suo progressivo cambiamento verso una personalità via via sempre più integrata e quindi armonica.

Anche quando il contenuto dell’Ombra è distruttivo, per cui possiede sentimenti come rabbia e invidia, può lo stesso essere d’aiuto e quindi guidare la persona a riscoprire dentro di sé qualità da esprimere, ma anche a connettersi con un livello più profondo di se stesso, il Sé, che è capace di stabilire relazioni d’amore con se stesso, con gli altri e con l’ambiente circostante.

 

Cristiana Milla, psicologa e psicoterapeuta. Per avere maggiori informazioni, visita la sua pagina personale  e leggi gli altri articoli.

Per consulenze psicologiche, psicoterapia, seminari o altre richieste, puoi scriverle una mail all’indirizzo cristianamilla@quipsicologia.it  oppure telefonarle al 339.6137545.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tu cosa ne pensi?