Promozione del benessere psicologico

chiedi una consulenza psicologica gratuita a roma

Il primo colloquio di consulenza psicologica con gli psicologi e psicoterapeuti di Qui Psicologia è gratuito. Chi non abita a Roma può fissare un appuntamento per una consulenza via telefono o via Skype.
Chiamaci oggi e Prenota il tuo colloquio gratuito!
Sarà l’occasione per fare esperienza di cosa voglia dire prendersi cura di se stessi.

Iscriviti alla newsletter di Qui psicologia

Per rimanere aggiornato sugli articoli di Qui psicologia, inserisci la tua mail nel box qui sotto e iscriviti alla newsletter:

Scritto da | luglio 7th, 2014

Chi è narcisista soffre?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Se un narcisista soffra o meno è una domanda che mi viene fatta spesso. Ed è una domanda a cui non è poi così semplice rispondere, perché il narcisismo richiede più livelli di osservazione e perché spesso chi è narcisista non parla con nessuno di come si sente. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire un po’ meglio cosa si intende in psicologia con il termine narcisismo.

 

Le conferme degli altri

Come ho scritto più volte, il narcisismo non è di per sé patologia, se con narcisismo ci riferiamo a un certo grado di autonomia, di sicurezza in noi stessi, di apprezzamento che si traducono in un adeguato piacere nello stare con noi stessi. Tutti elementi fondamentali per il benessere.

Il problema comincia quando, per raggiungere questa sensazione di fiducia, siamo costretti ad appoggiarci alle altre persone in modo sistematico e senza renderci conto che queste persone hanno idee, affetti e intenzioni che possono essere diversi dai nostri. Avere una costante necessità di conferme dagli altri per essere sicuri di sé e del proprio valore è il nocciolo di sofferenza delle persone con tratti narcisistici della personalità.

Chiarisco una cosa. Tutti noi nella vita abbiamo bisogno di essere incoraggiati e rassicurati, soprattutto se attraversiamo un periodo difficile, ma nel caso di una fragilità narcisistica questo bisogno degli altri diventa una cosa di cui non si può fare a meno, è come l’aria e si accompagna a una esasperata sensibilità alle critiche.

 

narcisista soffreAnche chi è narcisista soffre

Soprattutto in assenza di queste conferme esterne e nell’incapacità di darsi da sé questa certezza, una persona narcisista soffre. Soffre di una dolorosa sensazione di vuoto e di assenza di significato nella sua vita.

È per questo che eventi come una brusca separazione possono avere effetti catastrofici. Quando l’autostima non è più sorretta, ad esempio, dal partner, la persona narcisista si ritrova da sola, angosciata e indifesa dinanzi alle proprie incapacità, piena di vergogna per le sue debolezze.

Il più delle volte una persona narcisista giunge in psicoterapia proprio perché schiacciata da queste sensazioni o perché percepisce che qualcosa non va nella sua vita, prova un senso di insoddisfazione e inautenticità che non riesce a spiegarsi o noia, o vede che le sue relazioni naufragano sistematicamente.

Si tratta tuttavia di emozioni e urgenze che una persona narcisista raramente confessa, perché se ne vergognaSono emozioni che trova umilianti perché la espongono a critiche che non è in grado di sopportare e all’autocritica e che concretizzano la necessità vitale che ha degli altri: se c’è una cosa che una persona narcisista vorrebbe cancellare è appunto la sua dipendenza dagli altri.

È per tutti questi motivi che spesso una persona narcisista fa vedere un involucro di sicurezza e superiorità. Quando si colora di rabbia, questo guscio di grandiosità può comprendere anche l’arroganza, il disprezzo degli altri e una critica feroce che rischiano di distruggere l’altra persona, come ho già scritto a proposito del partner narcisista.

La fame di supporto da parte degli altri è un aspetto talmente spiccato da interferire con la capacità d’amare. Troppo preoccupata per se stessa, una persona narcisista raramente è in grado di prendersi cura degli altri, di avere un autentico interesse per quello che desiderano e pensano, di provare empatia. Il suo bisogno degli altri è profondo, il suo amore per loro è superficiale.

 

Per approfondire

Kernberg O. (1976) Impedimenti all’innamorarsi e al restare innamorati. In AA. VV. Capacità di amare. Bollati Boringhieri.

Come riconoscere un partner narcisista

Una persona narcisista è capace di empatia?

Sono narcisista e me ne vanto… o forse no

Facebook: il tuo profilo ti somiglia più di quanto credi

Andare dallo psicologo o da uno psicoterapeuta? Perché dovrei farlo?

 

Photo credit: Zoi Division

 

Rosalia Giammetta, psicologa e psicoterapeuta, si occupa di adulti e adolescenti, a Roma. In particolare, è specialista in disturbi d’ansia e depressione e nella prevenzione dei comportamenti a rischio. Ha condotto numerose attività di formazione e ha pubblicato il volume L’adolescenza come risorsa. Per saperne di più, visita la sua pagina personale   leggi gli altri articoli.

Per consulenze psicologiche, psicoterapia, scrittura di progetti, seminari o altre richieste, puoi scriverle una mail  oppure telefonarle al 349.8195168 e prendere un appuntamento.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

8 commenti a Chi è narcisista soffre?

  • lucia

    Avevo 15 anni lui 18 fidanzati nove mesi io lo lasciavo perché mi puniva con i silenzi,aveva bisogno di continue attenzioni ma si chiudeva a riccio e io non comprendevo le ragioni.Abbiamo intrapreso strade e vite diverse perché era impossibile decifrarlo.Dopo tanti anni credo io 25 ci siamo incontrati, per sua volontà, accettai d’istinto l’invito, ma sentivo che non avrebbe funzionato così lo liquidai di nuovo. Dopo trent’anni l’ho rivisto su fb e gli chiesto l’amicizia ci siamo risentiti entrambi sposati, abbiamo comunicato per telefono,durante quel periodo é esplosa la sua rabbia nei miei confronti, con msg prima di dolcezza seguiti da rimproveri e umiliazioni, mi faceva sentire in colpa e mi puniva con i suoi soliti silenzi io trovandomi vulnerabile lo cercavo chiedendo perché tutta quella crudeltà ma niente lui era ostinato da quel terribile periodo sono passati due mesi.Ho capito che la sua é una grave patologia che si porta con se dalla nascita Sono arroganti egoisti vendicativi crudeli non cambieranno mai. Le loro fughe e i loro ritorni servono per controllare la preda o le vittime prescelte da lontano solo per il bisogno di soddisfare il proprio ego, ma non provano alcun sentimento. Soffro molto ma devo essere forte e resistere.per fortuna non ho ceduto alle sue lusinghe.

  • Ho come grande amica ( credo) una persona con spiccate manifestazioni narcisistiche. Parla solo di se- non ti ascolta e non chiede mai nulla di me. Ha bisogno estremo di complimenti e gratificazioni. Dice di non innamorarsi mai, che non le piace fare sesso, ma non sa fare a meno degli uomini ( ne ha avuti a decine). Le piace e ammette che il corteggiamento e’ il suo fine e scopo, ma non da il tempo di essere corteggiata iche Gia e’ in camera as letto. Dice e fa solo quello che le piace e interessa. Invero, però, è una persona in grado di essere sola quando è in crisi. Ha avuto un solo grande amore, deceduto in circostanze tragiche e dice di vivere solo per il suo ricordo. E le decine di altri uomini? È’ bugiarda, omette, manipola. È’ però molto bella e femminile con un carattere apparentemente forte. Ha avuto molti problemi con la madre. Le voglio molto bene e pur conoscendola bene non riesco a farne a meno. Consigli?

    • tatty

      Lasciala stare… ne sei innamorato perché è intrigante e a voi uomini piacciono le sfide. Se invece le vuoi bene veramente contatta i suoi familiari o persone a lei molto vicine e racconta loro che deve essere aiutata. Sono stata con un uomo narciso ed è stato devastante, non si rendono conto delle conseguenze dei loro comportamenti nella maniera più assoluta non provano amore per l’altra persona e di conseguenza per loro non recano alcun danno. Guardala con occhi distaccati e vivila a distanza tanto non sarai tu a salvarla da questo “suo mondo cattivo”

    • Terry

      Secondo me e’ sociopatica, se sei attratto da lei scappa xche sarai solo usato e soffri xche sarai sempre solo… provato sulla mia pelle.biona fortuna.

  • Giovanna

    Rosalia, hai fatto bene a lasciarlo. .. tieni duro, all’ inizio sembrerà difficile ma non mollare, credi in te stessa e cerca di volerti bene, questo è l’unico modo per venirne fuori. A distanza di tempo rinascerai, più forte di prima . Sarai consapevole del fatto che la serenità è più importante delle forti emozioni malate causate da questa persona. Se non ci riesci da sola, fatti aiutare da qualcuno e non isolarti dagli altri! Un abbraccio

  • Mara

    Sono stata sposata con un narcisista x 25 anni, dopo aver sopportato x anni vessazioni, alla fine ha conosciuto una sua cugina ( mai vista prima) e dopo averla vista solo 4 volte, mi ha tradita ed è andato via di casa senza darmi una spiegazione. Alla luce di quello che è successo, devo ringraziare il mio ex, perchè solo cosi mi sono potuta liberare da uno come lui, perchè è stato capace di buttare 25 anni di matrimonio, senza pensarci un attimo, mi chiedo che speranze ha l’amante di tenerselo stretto.Non appena finisce di prosciugare anche lei, farà la stessa fineeeeeeeee.

  • rosalia

    sto con iun narcisista da un anno e mezzo mi offende gli ho detto che voglio lasciaro ho trovato questo coraggip ma ho paura

Tu cosa ne pensi?