Promozione del benessere psicologico

chiedi una consulenza psicologica gratuita a roma

Il primo colloquio di consulenza psicologica con gli psicologi e psicoterapeuti di Qui Psicologia è gratuito. Chi non abita a Roma può fissare un appuntamento per una consulenza via telefono o via Skype.
Chiamaci oggi e Prenota il tuo colloquio gratuito!
Sarà l’occasione per fare esperienza di cosa voglia dire prendersi cura di se stessi.

Iscriviti alla newsletter di Qui psicologia

Per rimanere aggiornato sugli articoli di Qui psicologia, inserisci la tua mail nel box qui sotto e iscriviti alla newsletter:

1 marzo giornata mondiale contro l’autolesionismo

giornata autolesionismo

Il primo marzo è la giornata mondiale sull’autolesionismo, un’occasione per parlare di autolesionismo e capirne di più.

Rifiuto del contatto fisico

contatto fisico

Il contatto fisico tra due persone può assumere significati diversi, a seconda delle persone coinvolte. Alcune di esse schivano i baci sulla guancia, gli abbracci o evitano i luoghi affollati dove il contatto tra le persone è quantomeno inevitabile. Nervosismo, angoscia, senso di soffocamento sono le sensazioni che solitamente assalgono chi rifugge il contatto fisico. Sentire che l’altro ha superato la distanza di sicurezza e magari ci sta abbracciando spontaneamente anche solo per dimostrare riconoscenza, ci crea disagio, imbarazzo, fastidio, malessere: è come sentirsi nudi, senza protezione.

Non ti servono le gambe per danzare: la resilienza di Sidiki Conde

sikidi conde e resilienza

Sidiki Conde a quattordici anni ha perso l’uso delle gambe. Ma non si è arreso. Per integrarsi nella sua comunità, Conte ha imparato a danzare in un modo tutto suo e oggi insegna danza e percussioni. Splendido esempio di resilienza.

Autolesionismo: tagli e bruciature che danno sollievo

Autolesionismo: tagli e bruciature che danno sollievo

Autolesionismo significa causare in modo intenzionale e ripetitivo un danno al proprio corpo. Non è un tentativo di uccidersi né di ottenere attenzione, ma un modo per cercare sollievo a emozioni e pensieri intollerabili.

Tagliarsi e sentirsi meglio: cutting e autolesionismo

cutting e cutter - quando tagliarsi fa sentire meglio

Cutting significa tagliarsi la pelle con lamette o qualsiasi altro oggetto affilato (chiodi, forbici, coltelli), senza avere l’intenzione di uccidersi. È una forma ripetitiva di autolesionismo: chi la attua ha spesso una sensazione di sollievo da emozioni e situazioni intollerabili.