Promozione del benessere psicologico

chiedi una consulenza psicologica gratuita a roma

Il primo colloquio di consulenza psicologica con gli psicologi e psicoterapeuti di Qui Psicologia è gratuito. Chi non abita a Roma può fissare un appuntamento per una consulenza via telefono o via Skype.
Chiamaci oggi e Prenota il tuo colloquio gratuito!
Sarà l’occasione per fare esperienza di cosa voglia dire prendersi cura di se stessi.

Iscriviti alla newsletter di Qui psicologia

Per rimanere aggiornato sugli articoli di Qui psicologia, inserisci la tua mail nel box qui sotto e iscriviti alla newsletter:

La nostra memoria predilige Facebook

facebook_status

Una delle sue funzioni più utilizzate è quella di “postare” il proprio stato sul proprio profilo. I numeri parlano chiaro: stiamo parlando di più di trenta milioni di post in un’ora che sfruttano questa modalità. Ma la cosa non finisce qui, questi post sono informazioni che non si dimenticano così facilmente.

Fa bene o fa male? Facebook e gli adolescenti

Facebook fa bene o male agli adolescenti

A dispetto delle paure dei genitori, il pericolo più grande per gli adolescenti su Facebook non sono gli adulti ma i coetanei che si servono di Facebook per aggredire, offendere, umiliare, che fanno cioè cyberbullismo.

Facebook isola e allontana dalla vita reale?

Facebook isola dalla realtà oppure no - Facebook Island

Facebook non riduce le relazioni faccia a faccia ed è un modo per mantenere e sviluppare i contatti con la propria rete reale di contatti. Alcune persone, soprattutto con bassa autostima o giovanissime, sono però a rischio di dipendenza.

Dipendenza da Internet: un test per misurarla

Dipendenza da Internet: ti riguarda?

Presentazione del Test sulla dipendenza da Internet (Internet Addiction Test) messo a punto da Kimberley Young.

Facebook: il tuo profilo ti somiglia più di quanto credi

bugie dal naso lungo

Lo stereotipo riguardo Facebook vuole che la pagina del profilo contenga informazioni false che permettono di apparire migliori di quanto in verità non si sia. Le ricerche dicono che non è così e che l’immagine di se stessi proposta su Facebook è abbastanza realistica.

Facebook: perché lo usiamo?

Facebook è il male?

Più di un italiano su tre ha un profilo su Facebook e, nel mondo, gli iscritti sono più di un miliardo. Una diffusione così estesa è spiegata dal fatto che Facebook risponde a due importanti bisogni emotivi: quello di appartenenza e quello di riconoscimento.