Ciao Oliver!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

oliver sacks“È con la nostra faccia che affrontiamo il mondo, dal momento della nascita a quello della morte. È su di essa che sono impressi la nostra età e il nostro sesso. Le emozioni – quelle esplicite e istintive di cui scrisse Darwin, e anche quelle nascoste o rimosse di cui parlò Freud.”
Oliver Sacks  (9 luglio 1933 – 30 agosto 2015)


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cristiana Milla

Psicologa, psicoterapeuta. Esperta in disturbi d'ansia, disturbi alimentari, difficoltà sessuali, dipendenze affettive, supporto alla genitorialità e alla famiglia. Collabora con l'Istituto di Psicosintesi di Roma. Leggi gli altri articoli di Cristiana Milla.

2 Risposte

  1. patrizia ha detto:

    non è così! siamo altro di ciò che esprimiamo con il corpo e la faccia c’è una parte nascosta che nemmeno noi conosciamo completamente … es.:possiamo avere un viso disteso e sorridente dopo avere ucciso qualcuno chi non lo sa mai potrebbe pensare che tu sia un assassino

    • Paolo ha detto:

      Forse Oliver vuole dirci che sul nostro viso rimangono segni indelebili di ciò che proviamo nella nostra vita e di chi siamo. L’età e le nostre emozioni scolpiscono i nostri volti.