Promozione del benessere psicologico

chiedi una consulenza psicologica gratuita a roma

Il primo colloquio di consulenza psicologica con gli psicologi e psicoterapeuti di Qui Psicologia è gratuito. Chi non abita a Roma può fissare un appuntamento per una consulenza via telefono o via Skype.
Chiamaci oggi e Prenota il tuo colloquio gratuito!
Sarà l’occasione per fare esperienza di cosa voglia dire prendersi cura di se stessi.

Iscriviti alla newsletter di Qui psicologia

Per rimanere aggiornato sugli articoli di Qui psicologia, inserisci la tua mail nel box qui sotto e iscriviti alla newsletter:

Scritto da | ottobre 8th, 2012

Politici italiani: niente vergogna ma tanta rabbia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi come me vive a Roma sa che nei giorni scorsi è stato impossibile sottrarsi a un costante aggiornamento da parte dei quotidiani sulle imprese di Fiorito, ex tesoriere PdL del Lazio accusato di peculato, e dei politici suoi pari. Non siamo scampati a dettagli che creano indignazione, rabbia, vergogna e un senso di umiliazione in chi li sente, ad esempio che a Fiorito i medici hanno vietato merendine e Coca-Cola.

Sappiamo anche che Fiorito sostiene di preferire la compagnia dei galeotti di Regina Coeli a quella dei suoi compagni di partito con cui sino a qualche settimana fa, ovvio, trascorreva allegre serate. Che dire? Mi vengono in mente parecchi politici indagati per i più disparati motivi che alle accuse hanno reagito in modo analogo a Fiorito, cioè attaccando qualcuno: magistrati, colleghi o giornalisti.

 

Rabbia o vergogna da parte dei politici italiani?

Nell’attesa che le indagini facciano il loro corso, vorrei fare un paio di brevi considerazioni sul fatto che a volte rispondiamo a un’accusa in modo aggressivo, come se l’arroganza prendesse il posto della capacità di chiedere scusa e defilarsi in decoroso silenzio.

Politici italiani - niente vergogna ma tanta rabbia

Meglio arrabbiati che pieni di vergogna

Accade cioè che la rabbia prenda il posto della vergogna.

La rabbia è di solito una reazione a un torto o a una minaccia, un’emozione di per sé normale. Ci arrabbiamo soprattutto quando non riusciamo a ottenere ciò che vogliamo, quando ci sembra di avere ricevuto un’offesa o sentiamo che gli altri ci trattano in modo ingiusto e non come crediamo di meritare. Reagiamo con rabbia se, ad esempio, troviamo rotto lo specchietto retrovisore della macchina o se, a un esame, ci viene attribuito un voto inferiore a quanto ci aspettavamo.

Quale offesa, quale minaccia può spingere i politici italiani a essere aggressivi e a scagliarsi contro chiunque, anziché ammettere la responsabilità delle proprie azioni e vergognarsi?

È un’offesa che forse viene dal loro stesso interno più che da fuori: forse è lo scoprire di non essere intoccabili, l’essere sfiorati dal sospetto di essere mediocri e di aver tradito la fiducia che qualcuno ha riposto in loro. L’autostima vacilla.

È meglio allora offendere cittadini e istituzioni piuttosto che fare i conti con tutto questo, con una immagine di se stessi non così vincente come si vorrebbe. È meglio rimanere incollati finché si può a ruoli che permettono di soddisfare un bisogno di dominio e potere sugli altri, fare la voce grossa piuttosto che mettersi in discussione.

Ed ecco che la bilancia rabbia-vergogna pende in favore della rabbia. Emozione forte che cancella tutto. Anche la dignità degli altri.

 

Per approfondire

Hikikomori: isolarsi per troppa vergogna e dire no al conformismo

Come riconoscere un partner narcisista 

 

Photo credit: Stock.xchng

 

Rosalia Giammetta, psicologa e psicoterapeuta, si occupa di adulti e adolescenti, a Roma. In particolare, è specialista in disturbi d’ansia e depressione e nella prevenzione dei comportamenti a rischio. Ha condotto numerose attività di formazione e ha pubblicato il volume L’adolescenza come risorsa. Per saperne di più, visita la sua pagina personale e leggi gli altri articoli .

Per consulenze psicologiche, psicoterapia, scrittura di progetti, seminari o altre richieste, puoi scriverle una mail su rosaliagiammetta@quipsicologia.it oppure telefonarle al 349.8195168 e prendere un appuntamento.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti a Politici italiani: niente vergogna ma tanta rabbia

Tu cosa ne pensi?